L'ITALIA VISTA DAGLI STRANIERI..

mercoledì 8 aprile 2009

Emigrare in 23 in una macchina. Questa è accoglienza ?



In 23 su auto, immigrati ora cercano casa a Torino
Serbi e montenegrini bloccati ieri a Frejus, oggi a Porta Susa

(ANSA) - TORINO, 4 APR - Prosegue l'odissea dei serbi e montenegrini fermati ieri a Bardonecchia, in alta Valle Susa, mentre tentavano di raggiungere la Francia. Erano stipati in 23 a bordo di un'auto a cinque posti. Sono stati trovati dalla polizia a Torino, all'alba di questa mattina, nell'atrio della stazione di Porta Susa. Le volanti del commissariato San Donato hanno accompagnato il gruppo - 14 bambini, 5 uomini e 4 donne - nei loro uffici, dove si sono riscaldati e rifocillati.(ANSA).

fonte: http://www.ansa.it/site/notizie/regioni/piemonte/news/2009-04-04_104345585.html


Queste notizie sono frutto della disperazione degli immigrati che arrivano da molto vicino all'Italia e non vengono dalla Libia. Questa è un immigrazione dimenticata.
Condividi

1 commento:

  1. La situazione dei rom "in realta' e' assai semplice: costoro non lavorano per scelta, perche' preferiscono rubare, sono stanziali e non nomadi, e davanti a un incendio fuggono, lasciando morire i propri figli". Ad asserirlo, in una nota, e' l'assessore alle attivita' produttive del Comune di Milano, Tiziana Maiolo. Secondo la Maiolo "e' vergognosa l'inadeguatezza di Prodi davanti all'emergenza rom. Dopo l'incendio in cui sono morti 4 bambini, il presidente del Consiglio farfuglia che la situazione dei rom e' complicata". Secondo la Maiolo, e' invece "assai semplice. In piu' -aggiunge- molto spesso vendono i corpi dei loro bambini al miglior offerente, per continuare a vivere da nullafacenti nell'illegalita'".

    L'assessore aggiunge: "La smetta Prodi di balbettare davanti alle vere emergenze del Paese, e la smettano i ministri del suo Governo di scaricare le responsabilita' su Comuni e Enti locali. Chi sventaglia improbabili esigenze umanitarie rispetto a questo problema e' un ipocrita. I rom o si decidono a lavorare legalmente o devono capire che qui non possono restare. Ormai -conclude- in Europa siamo rimasti gli unici a non averlo ancora compreso".



    LA MIA OPINIONE...

    Dopo la tragica vicenda dell'incendio in una baracca rom, tutti corrono ai ripari e si ricordano, quasi magicamente, dei gravi problemi che colpiscono il nostro paese, e cioè: 1) PRESENZA ECCESSIVA DEGLI IMMIGRATI; 2) SITUAZIONE DI VITA PRECARIA DEGLI STESSI. Tutti salvatori della patria e giudici incorruttibili, quando si tratta di mettere alla gogna i rom. L'assessore alle attività produttive del Comune di Milano (quindi componente dell'amministrazione Moratti), non ci pensa due volte nel tirare fuori tutto il cameratismo fascista che degnamente rappresenta. I rom vanno sbattuti fuori solo per il fatto di essere "ROM" e niente più. Secondo la mia modestissima opinione, l'assessore corre un pò troppo e per la voglia di apparire sui giornali (sarà una personalità frustrata!), seguita a sparare cavolate all'ombra della madonnina milanese. Innanzitutto, fare di tutta l'erba un fascio mi sembra un pò eccessivo; non tutti i rom preferiscono rubare al posto di lavorare. Ne conosco tanti (tutte brave persone che nn farebbero male ad una mosca), che sognano di avere un posto fisso per dare un futuro ai propri figli, ma le maniere con cui vengono trattati quando vanno a chiedere aiuto ai signori del palazzo di città, li scoraggiano e avviliscono. Salendo nelle stanze del potere, trovano impiegati nulla facenti e assessori passatempo, che pur di non perdere la sospirata pausa giornaliera, che va dalle ore 8:00 alle ore 13:00, preferiscono darsi per superimpegnati. Così tornano a casa ancora una volta senza lavoro e senza speranza, quindi in alternativa cosa devono fare per sfamare i loro figli??? Fanno digiuno per mesi e mesi in attesa di un lavoro dato magari proprio dal nostro assessore??? Allora possiamo stare freschi!!! L'unica alternativa per campare è RUBARE!!! Ora mi rivolgo alla cara assessore Maiolo, che in questa agenzia ha dato ampio lustro alle sue pochissime nozioni di spicciola Sociologia Fascista. Lei cara assessore, è andata mai a trovare queste persone? Ha mai chiesto quali sono i loro problemi, quali sono le attenzioni che si aspettano che il comune abbia nei loro confronti? Si è mai impegnata per dare una certezza lavorativa a questi poveri Cristi che nn chiedono altro? Credo proprio di no...se no non avrebbe motivo di classificare tutti i Rom come "Ladri". Cara assessore, cosa crede che la politica sia un governare il comune dalle stanze sicure del palazzo?? Cosa crede che le persone l'hanno votata per vederla prendersi il suo bello stipendio a fine mese senza fare un cazzo dalla mattina alla sera??

    Mi dispiace, ma la politica è soprattutto "SPORCARSI LE MANI" fino ai gomiti se è necessario, "SERVIRE" il paese seriamente e non solo nel periodo di campagna elettorale! Se crede di fare l'assessore sparando stronzate su argomenti che forse conosce solo perchè sentiti in televisone, si sbaglia di grosso. Meglio che lasci quel posto a qualcuno migliore di lei e magari più competente. E comunque, un sindaco incompetente come la Moratti, che ha rovinato l'intero mondo della scuola, incasinato l'università e indebitato fino all'osso la ricerca di cosa poteva circondarsi secondo voi??? Di persone che si fanno chiamare indebitamente assessori, incompetenti come lei.

    Se la politica continuerà ad essere popolata da certa gente...solo una cosa mi viene da dire nel profondo del cuore...POVERI NOI CHE RESTIAMO...perchè loro prima o poi vanno via...i problemi saranno nostri!!! Toccherà a noi giovani d'oggi risollevare le sorti di un paese ormai col culo per terra.

    RispondiElimina

Ultimi post